Mad Max Fury Road

madmaxfury

Sono passati un paio di mesi da quando ho visto Mad Max Fury Road è la Fotta non è ancora passata. George Miller torna alla sua saga più famose, quella dove ha letteralmente inventato un inverso, e decide bene di cambiato di nuovo la storia del cinema. Fury Road è una lunga corse nel deserto, dove sangue, macchine e carne si piegano ad altissima velocità esplodendo direttamente sulla faccia dello spettatore. E’ tutta qui, di base, l’incipit del film. C’è chi lo accusa di avere una trama “flebile”ma chiunque lo faccia si sbaglia di grosso. Certo, non si avanza in modo tradizionale e la trama è fatta più che altro di fatti che di parole. Gli spiegoni sono quasi totalmente assenti e quindi tutto quello che Miller ci mostra sullo schermo è affidato ai nostri occhi e ai nostri sensi. Il film parte da il classico mondo di Mad Max che conosciamo, fatto di deserti, gente matta che non è a posto con la testa, predoni, villaggi, pompando tutto all’ennesima potenza. E’ strapieno di riferimenti e questioni che vengono appena accennate ma è così che si crea un mito. Se devo entrare più nel dettagli posso dire che Max non è il reale protagonista ma che, come spesso accadeva anche con i film precedenti (tranne il primo capitolo) si ritrova spettatore e pedine nell’aiutare qualcun altro a cavarsela. In questo caso è tutto ancora più marcato perché se nei capitoli precedenti poteva essere un generico popolo/gruppo di persone ad aver bisogno di aiuto qui Max incappa in Furiosa , un incredibile Theron in partissima, intenta a far fuggire un gruppo di donne dalla città dove vengono tenute schiave. E’ lei, di fatto, la vera protagonista del film. Per il resto Miller nel calderone butta un sacco di cose, c’è del femminismo, sicuramente (il mondo è loro), ma anche un sacco di altri mille sottotesti e idee appena accennate (la più popolare, un chitarrista metal sopra un carro enorme composto da casse giganti che tiene il ritmo della carovana a colpi di chitarra che sputa fuoco!). Insomma Mad Max Fury Road ridà linfa vitale al cinema d’azione ma anche al cinema tutto. Capolavoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...