Il Dittatore

di Sacha Baron Choen, 2012.

Sacha Baron Cohen o si ama o si odia. Il suo umorismo irriverente e a tratti volgare nasconde quasi sempre una seconda lettura di denuncia molto visibile sopratutto nei suoi film precedenti anche perche’ girati quasi tutti dal vivo, quindi con telecamere nascoste e reazioni delle persona completamente autentiche. Ne Il Dittatore il gioco e’ un po’ diverso visto che e’ 100% finzione filmica. Innegabile che la sua comicita’ ne perda un pochino e che sapendo che le reazioni delle persone sono recitate si ride un po’ di meno ma il film riesce comunque a strappare qualche risata e a far trasparire un messaggio di fondo (la scena del discorso finale sulla democrazia e’ emblematica). In definitiva non fa’ ridere quanto i precedenti ma riesce comunque a divertire in quel particolare modo in cui Baron Choen ci ha abituati. O si ama o si odio e se lo amate, beh, di certo non uscirete scontenti dalla visione.

Annunci