Exit Humanity

di John Geddes, 2011

In tempi come i nostri ballare coi Lupi non si usa piu’ e gli Zombie sono decisamente piu’ accattivanti. Potrebbe essere una cosa buona. SI ok ma ti e’ piaciuto? Si si mi e’ piaciuto, più o meno. L’ambientazione Western e’ sempre un piacere quando viene riscoperta e nell’horror ha sempre il suo perche’ se usata a modino (qualcuno ha detto Carpenter?1998?) e la DLC “Undead Nightmare” di Red Dead Redemption mi era piaciuta un casino. Per il resto non butta in caciara per diversi motivi, il primo potrebbe essere che e’ comunque un prodottino Indipendente, quindi niente soldoni, e il secondo è che il film e’ Canadese. Ben girato, alcune belle trovate (gli intermezzi animati/disegnati) e buone musiche che caricano scene altrimenti visivamente un po’ povere. Quindi tutto bello? In realta’ non proprio. Poteva accelerare qui’ e la facendolo durare un pochino meno (per un film da quasi due ore succede un po’ pochino) e la trama, diciamolo, e’ un pochetto banalotta con diversi errorini qui’ e li. Insomma. La storia del cattivo un po’ pazzo bla bla l’eroe bla bla la conosciamo tutti. Risoluzione finale non troppo originale ma comunque molto ben fatta. Duello alla Sergio Leone finale compreso. E Quindi? Quindi molte cose buone e medie cose ingenue. Non malvagio.